Tour: Grantour del Caucaso e Sevan

Tipologia: viaggio individuale culturale in Armenia Georgia e Azerbaigian, con visita di antichi monasteri, moschee chiese e moderne città, contrasti meravigliosi con lo sfondo delle montagne del Caucaso.
Durata: 15 giorni / 14 notti

Codice: GETC1501
Partenze individuali: tutti i giorni, minimo 2 persone.
Partenze di gruppo: non effettuate, tuttavia possiamo fornire il viaggio a gruppi precostituiti.
Stagionalità: da aprile ad ottobre, il resto dell’anno le temperature sono piuttosto rigide.

 

 

 

 


Introduzione
: Viaggio alla scoperta di Armenia, Georgia e Azerbaigian, territori dalla bellezza incontrastata, situati ai confini tra Oriente e Occidente. Andremo alla conoscenza della storia e della cultura cristiana, con la possibilità di assaggiare i piatti della tradizione della cucina locale, accompagnati da un ottimo vino prodotto nel Caucaso e dall’ospitalità della popolazione. Scopriremo inoltre le grandi ricchezze archeologiche, religiose e naturalistiche percorrendo le strade dell’Armenia, ai piedi del Monte Ararat, per poi proseguire verso la Georgia lungo la catena del Caucaso tra antichi monasteri e città rupestri scavati nella roccia, imponenti ghiacciai e antiche fortezze. Per finire in Azerbaijan si visitano Sheki, Shemakha, le antiche pitture rupestri di Gobustan e Baku, capitale del paese situato sulle sponde del Mar Caspio.


Le principali attrazioni del viaggio:
- L’esplorazione di un territorio ricco di storia tra le montagne del Caucaso
- Il tempio pagano di Garni, un suggestivo monumento del periodo ellenistico
- il monastero di Geghard tra e le gole del fiume Azat, patrimonio UNESCO
- Il Lago Sevan, il secondo grande lago alpino nel mondo con acqua dolce
- Il monastero di Khor-Virap, con un meraviglioso panorama da cartolina sul Monte Ararat
- Museo Matenadaran, situato nel cuore di Yerevan, è uno degli archivi bibliotecari più ricchi del mondo
- Echmiadzin, la Santa sede della chiesa ortodossa armena
– Le città rupestri scavate nella roccia di Vardzia e Uplistsikhe in Georgia
– Il monastero Gelati del XII secolo, iscritto nel patrimonio dell’umanità dell’UNESCO
– L’antica capitale Georgiana Mtskheta, con il Monastero di Jvari e la Cattedrale di Svetitskhoveli
- La chiesa della Trinità di Gergeti, con il meraviglioso panorama sul Monte Kazbegi, 5.047 metri
- Sheki una delle più antiche città dell'Azerbaigian con il Palazzo del Khan
- Il caratteristico villaggio di Lahij, costruito nel canyon del fiume Girdimanchay
– Baku, con il centro storico e la città moderna capitale di un paese in evoluzione
- La riserva Gobustan e le pitture rupestri dall'era del Paleolitico superiore fino al Medioevo

1° giorno: Italia – Volo
Partenza dall’Italia con volo di linea.
Pasti: -/-/-

2° giorno: Yerevan – Visita della città
Arrivo all’aeroporto internazionale di Zvartnots. Incontro con la guida e trasferimento in albergo. Sistemazione nelle camere riservate. Breve riposo. Dopo la colazione incontro con la guida ed inizio del tour della città di Yerevan con il Museo della Storia d’Armenia. Successivamente visita al memoriale del genocidio Tsitsernakaberd, situato sulla spianata della collina di Dzidzernagapert. Visita del Museo sulla documentazione dei fatti del 1915 dove sono esposti documenti storici e fotografie del Genocidio armeno perpetrato dall'Impero Ottomano, della stele alta 44 metri e del Parco della Memoria. Al termine della visita rientro in hotel. Cena in ristorante locale e pernottamento in albergo a Yerevan.
Pasti: C/-/C

3° giorno: Yerevan – Visita d Garni Geghard e lago Sevan
Colazione in hotel. Al mattino partenza per il tempio pagano di Garni, un suggestivo monumento del periodo ellenistico e un impressionante pezzo di architettura antica armena. A nord-est di Garni, più in alto della gola del fiume Azat, c’è un magnifico monumento dell’architettura armena medievale, il monastero di Geghard, iscritto nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Proseguimento verso il Lago Sevan, il secondo grande lago alpino nel mondo con acqua dolce. Esso comprende il 5% della superfice d’Armenia e si trova a 2.000 metri sopra il livello del mare. I monasteri sulla penisola la rendono un posto popolare. Al termine rientro nella capitale. Cena in ristorante locale e pernottamento in albergo a Yerevan.
Pasti: C/-/C

4° giorno: Yerevan – Escursione a Khor Virap, Areni e Noravank
Colazione in albergo. Al mattino partenza per Khor-Virap, situato nei pressi del confine con la Turchia, è un monastero che regala un meraviglioso panorama da cartolina sul Monte Ararat, simbolo del popolo Armeno, oggi in territorio turco. Khor Virap che in armeno significa “prigione in profondità”, è uno dei più importanti monasteri armeni eretto sul luogo dove San Gregorio Illuminatore fu imprigionato per tredici anni. Dopo la prigionia Gregorio, ribattezzando il re Tiridate III, fece dell'Armenia la prima nazione cristiana al mondo, introducendo il Cristianesimo e divenendo il primo Catholicos armeno, il Patriarca Supremo della Chiesa Apostolica Armena. Al termine visita ad una azienda vinicola ad Areni, dove sarà possibile degustare del vino locale fatto con speciali tipi di uva. Proseguimento del viaggio per la visita al monastero di Noravank, centro religioso e culturale del XII secolo. Rientro nella capitale. Pernottamento in albergo a Yerevan.
Pasti: C/-/C

5° giorno: Yerevan – Matenadaran – Echmiadzin – Gyumri
Colazione in hotel. Al mattino visita al Museo Matenadaran, situato nel cuore di Yerevan, è uno degli archivi bibliotecari più ricchi del mondo, che contiene una collezione di oltre 17.000 manoscritti che includono testi sacri, tutti i rami della cultura e delle scienze medievali armene, documenti storici e manoscritti in molte lingue straniere, provenienti Asia ed Europa. Al termine della visita partenza per Echmiadzin, la Santa sede della chiesa ortodossa armena che si trova a circa 20 km da Yerevan. Visita della Cattedrale e delle rovine del tempio Zvartnots. Proseguimento verso la città di Gyumri. Pernottamento a Gyumri.
Pasti: C/-/C

6° giorno: Gyumri - Bavra (Frontiera) – Vardzia – Akhaltsikhe
Colazione in hotel. Al mattino partenza per il confine armeno-georgiano di Bavra. Arrivo al confine Georgiano e cambio degli automezzi e della guida. Partenza per Vardzia e visita della città rupestre. Fondata nel XII secolo come città religiosa fortificata, è uno dei migliori esempi dell’Età dell’oro georgiana. Il complesso in origine contava oltre 3.000 grotte e poteva contenere 50.000 persone. Oggi si possono vedere chiese scavate nella roccia con affreschi ben conservati, cantine per il vino, refettori e centinaia di dimore. Lungo il percorso è prevista una sosta fotografica alla fortezza di Khertvisi, risalente al X secolo. Arrivo e sistemazione a Akhaltsikhe, visita della sua parte storica con il museo e la fortezza. Cena, pernottamento in hotel.
Pasti: C/-/C

7° giorno: Akhaltsikhe – Monastero di Gelati – Kutaisi
Colazione in hotel. Al mattino partenza da Akhaltsikhe per raggiungere la mitologica terra del Vello d’Oro, situata nell’attuale provincia di Imereti nella Georgia Occidentale. Lungo la strada sosta per la visita ad un mercato della ceramica artigianale. Arrivo a Kutaisi, la seconda città della Georgia, e visita della città e del Monastero e l’Accademia di Gelati risalenti al XII secolo, iscritti al patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Continuazione con la visita della Cattedrale di Bagrati del XI secolo. Al termine trasferimento in hotel a Kutaisi. Cena e pernottamento.
Pasti: C/-/C

8° giorno: Kutaisi – Gori – Uplistsikhe – Mtskheta – Gudauri
Colazione in hotel. Al mattino partenza con gli automezzi percorrendo una tratta della Grande Via della Seta per visitare uno dei suoi siti più importanti, la città scavata nella roccia di Uplistsikhe. La città risalente al I millennio a.C. è un complesso antico ed interessante con le dimore, i mercati, le cantine, i forni, il teatro e la chiesa della basilica a tre navate, costruita sulla roccia. Alcune tracce delle carovane sono conservate ancora lungo le colline che si affacciano sul complesso roccioso. Al termine della visita partenza in direzione ovest per visitare Mtskheta la capitale antica ed il centro religioso della Georgia, e i suoi monumenti storici, il Monastero di Jvari e la Cattedrale di Svetitskhoveli, posti entrambi sotto il patrimonio mondiale dall’UNESCO. Si prosegue percorrendo la Grande strada militare georgiana. Pittoresco il paesaggio con la strada che sale verso i monti del Caucaso. Arrivo a Gudauri (2.200 m) e sistemazione in hotel.
Pasti: C/-/C

9° giorno: Gudauri – Kazbegi – Santa Trinità Gergeti – Ananuri - Tbilisi
Prima colazione. Al mattino partenza con gli automezzi percorrendo una bellissima strada che da Gudauri, seguendo il fiume Tergi, porta a Kazbegi (chiamata anche Stepantsminda), la città principale nella regione Mtskheta-Mtianeti. Da Kazbegi è possibile effettuare una passeggiata comoda in salita della durata di circa un’ora e mezza (circa 4/5 km) attraversando magnifiche valli e boschi, per raggiungere la chiesa della Trinità di Gergeti, situata ad un’altezza di 2.170 m. Se il tempo lo permette avremo la possibilità di ammirare lo spettacolare panorama sul Monte Kazbegi, 5.047 metri situato al confine tra la Russia e la Georgia (è possibile noleggiare un fuoristrada 4X4 per raggiungere la Chiesa di Gergeti, da pagare in loco). Al termine della visita partenza in direzione di Tbilisi. Lungo la strada si visiterà il castello di Ananuri, situato sulle rive del fiume Aragvi, Arrivo a Tblisi e trasferimento in hotel. Cena in ristorante e pernottamento.
Pasti: C/-/C

10° giorno: Tbilisi, visita della città
Colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della capitale della Georgia, Tbilisi caratterizzata dai suoi vicoli stretti, case colorate con verande di legno, i quartieri pendenti uno sopra l’altro e capolavori dell’architettura moderna. Inizio delle visite con la Chiesa di Metekhi, da dove si vede il panorama bellissimo della città vecchia. Successivamente con una passeggiata lungo le stradine si scopriranno i monumenti importanti della città. Si sale al colle per visitare la Fortezza di Narikala, una delle fortificazioni più vecchie della città, per poi scendere e raggiungere le Terme Sulfuree, con le caratteristiche cupole di mattoni, rossi che hanno dato origine al nome di Tbilisi. Infine dopo una passeggiata su Corso Rustaveli, visita del Museo di Storia con i suoi tesori che testimoniano che la Georgia è la vera patria del Vello d’Oro. Cena in ristorante tradizionale e pernottamento in hotel.
Pasti: C/-/C

11° giorno: Tbilisi – Sighnaghi – Tsinandali – Kisiskhevi - Telavi
Colazione in hotel. La mattina partenza con gli automezzi in direzione della Regione di Kakheti, famosa per l’ospitalità degli abitanti e per essere la patria del vino georgiano. La regione offre paesaggi stupendi con le montagne del Gran Caucaso che fanno da sfondo ai prati fertili. La prima visita della giornata è dedicata a Sighnaghi, una cittadina fortificata che sorge su una collina e domina la valle di Alazani. Circondata da una cinta muraria con 23 torri, venne costruita dal Re Erekle II nel XVIII secolo per proteggere la zona dalle incursioni dei Lezghiniani. Visita del museo etnografico con le opere del famoso pittore georgiano Pirosmani. Trasferimento al monastero di Bodbe (IV secolo), che ospita la tomba di Santa Nino, la ragazza dalla Cappadocia che convertì il popolo georgiano al cristianesimo nel 337. Successivamente visita di Tsinandali per la visita del bellissimo complesso dei duchi georgiani del XIX secolo. Continuazione verso uno chateau per la degustazione dei vini locali. Visita ad una cantina locale per provare alcuni vini fatti in contenitori sotterranei fatti con metodi tradizionali che seguivano per secoli i contadini georgiani, questo metodo di vinificazione fa parte del patrimonio dell’UNESCO. Trasferimento a Telavi e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel.
Pasti: C/P/C

12° giorno: Telavi – Gremi – Alaverdi - Lagodekhi (Frontiera) – Sheki - Kish - Sheki
Colazione in hotel. Al mattino partenza con gli automezzi in direzione del complesso di Gremi, con la chiesa di Arcangelo, il Palazzo Reale ed il museo regionale. Continuazione per scoprire la bellissima Cattedrale di Alaverdi, risalente al XI secolo. Proseguimento del viaggio in direzione di Lagodekhi, dove si trova il confine di Georgia–Azerbaigian. Cambio del mezzo di trasporto e della guida. Partenza per la città di Sheki, una delle più antiche città dell'Azerbaigian con il suo centro storico e il Palazzo del Khan iscritti nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. All’arrivo visita al Palazzo Reale Estivo dei Khan di Sheki, un esempio dell’architettura locale sviluppata del XVIII secolo caratterizzato da magnifici affreschi e vetrate. Durante la costruzione del palazzo non è stato utilizzato nemmeno un chiodo, e i vetri colorati per lo shebeke (mosaico nazionale) sono stati portati da Venezia. Successivamente visita al Museo Sheki e alla fortezza. A termine della visita trasferimento al villaggio di Kish, situato a circa 20 km dalla città, dove si trova la chiesa più antica nel Caucaso risalente al I secolo. Passeggiata nelle colline circostanti del Caucaso per godere dei panorami. Rientro a Sheki. Cena libera e pernottamento in hotel.
Pasti: C/P/-

13° giorno: Sheki –Lahij – Shemakha – Baku
Colazione in hotel. Al mattino partenza con gli automezzi per la visita del villaggio di Lahij, costruito nel V secolo a.C. nel canyon del fiume Girdimanchay. Lungo la sua via principale si possono trovare negozi con oggetti di rame fatti a mano e adornati da incisioni a forma di ornamenti orientali, oggetti lavorati a maglia e tessuti, articoli in legno e pelle, coltelli, souvenir ed altre cose interessanti. (La visita di Lahij è soggetta alle condizioni meteorologiche e della praticabilità delle strade). Continuazione del viaggio e partenza verso la capitale dell’Azerbaigian Baku. Lungo la strada sosta a Shemakha per la visita della Moschea di Juma e proseguimento verso il mausoleo dello sceicco Diri Baba, situato tra le verdi colline nel villaggio di Maraza. Proseguimento per raggiungere l’hotel di Baku. Sistemazione nelle camere riservate. Cena libera e pernottamento in hotel.
Pasti: C/P/-

14° giorno: Baku – Escursione a Gobustan e visita della città
Colazione in hotel. Al mattino trasferimento in direzione della riserva di Gobustan, un’area conosciuta per le sue pitture rupestri (petroglifi) perfettamente conservate, una sorta di archivio storico dell'evoluzione umana sulla Terra, quasi 15.000 anni di storia dalla fine dell'era del Paleolitico superiore fino al Medioevo. Prima della visita sosta al museo interattivo, dove con l'aiuto di programmi speciali e schermi tattili multimediali otterremo informazioni sulla natura, la flora del Gobustan. Nel 2007 Gobustan è stato dichiarato patrimonio mondiale dell'UNESCO. Al termine rientro a Baku per il pranzo. Nel pomeriggio è prevista la scoperta della città capitale del paese. Inizio delle visite con un tour guidato a piedi nel centro della capitale Baku, dove si trova la città vecchia (in azero Icheri Sheher). Caratterizzato da stretti vicoli, caravanserragli storici, moschee e il Palazzo di Shirvan Shah, risalente alla metà del XV secolo è considerato l'esempio più importante di architettura medievale in Azerbaigian. Dichiarato sito patrimonio dell'umanità dall’UNESCO, il complesso del palazzo di Shirvan Shah è stato l'ultima residenza dei sovrani dello stato di Shirvan, un antico stato fondato nel 799 d.C., che nel Medioevo divenne lo stato più potente in Azerbaigian, e durò fino al 1607 d.C. Successivamente è prevista la visita della Torre della Vergine (in azero Qız Qalası), un'antica fortezza a forma cilindrica di otto piani alta 29,5 metri che non ha analoghi in tutto l'Oriente ed è considerata uno dei simboli di Baku (dall’esterno). Continuazione con la vista degli imponenti palazzi dei baroni del petrolio, costruiti durante il periodo del boom petrolifero tra il 1870-1914 e del Cimitero dei Martiri, situato sulle pendici più alte del versante ad ovest della città, considerato il punto migliore per ammirare il panorama sulla baia e della città di Baku. Successivamente trasferimento in hotel. Cena libera e pernottamento.
Pasti: C/P/-

15° giorno: Baku – Volo - Italia
Colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo in partenza per il rientro in Italia.
Pasti: C/-/-



Tariffe

Quota di partecipazione:

 

€ 3.710

€ 2.800

€ 2.465

€ 2.275

Valida fino al 31DIC2020

 

2 persone

4 persone

6 persone

8 persone

Cambio euro / dollaro usd

1,10

       

- I prezzi indicati si intendono per persona e si riferiscono a dei tour individuali con servizi ad uso esclusivo.
- Cambio: una variazione del +/- 3% del tasso di cambio potrebbe portare ad un ritocco delle quote.
- Si applicano le condizioni del contratto di viaggio che si trovano sul sito www.nbts.it.
- I prezzi di tasse e imposte non dipendono dalla nostra volontà e possono cambiare senza preavviso.

La quota include:
- Volo di linea Austrian Airlines/Lufthansa in classe economica (bagaglio a mano incluso, da stiva su richiesta), tasse aeroportuali escluse
- Trasferimenti con automezzi privati con A/C
- Sistemazione negli hotel indicati in camera doppia
- Visite ed escursioni come da programma
- Ingressi a monumenti, musei, etc.
- Guida locale parlante italiano in Armenia
- Guida locale parlante italiano in Georgia
- Guida locale parlante italiano in Azerbaijan
- Pasti come da programma
- Assistenza di personale locale

La quota non include:
- Tasse aeroportuali, circa 145 euro (quota da confermare in fase di prenotazione)
- Visto d’ingresso Armenia, gratuito (si ottiene in aeroporto all’arrivo)
- Visto d’ingresso Georgia, gratuito (si ottiene in aeroporto all’arrivo)
- Visto d’ingresso Azerbaijan, circa 23 usd (da fare on-line prima dell’arrivo)
- Pasti non indicati
- Mance
- Bevande
- Extra personali
- Quota gestione pratica (include: assicurazione con spese mediche fino a 1 Milione di euro, annullamento e bagaglio, spedizione gadget e documenti di viaggio)
- Quanto non indicato alla voce "la quota include"

Supplementi:
- Eventuale supplemento dovuto alla reale disponibilità del volo di linea, da comunicare
- Supplemento Hotel Boutique a Yerevan (Tufenkian Historic Yerevan Hotel) e a Tblisi (Hotel ZP Palace), su richiesta
- Pensione completa, su richiesta
- Sistemazione in camera singola, su richiesta
 

Sistemazioni alberghiere

Cat.     Hotel previsti o similari         Località           Notti

4*        Ani Plaza Hotel                         Yerevan            4
4*        Hotel Victoria Plaza                   Gyumri             1
3*        Hotel Lomsia                            Akhaltsikhe       1
3*        Argo Boutique                           Kutaiasi            1
3*        Gadauri Inn                              Gudauri            1
4*        Coste Hotel                               Tbilisi               2
4*        Hotel Holiday Inn                       Telavi               1
4*        Sheki Saray Hotel                      Sheki                1
4*        Sapphire Inn/Central Park          Baku                 2
 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.